Il nuovo presidente del Copercom: Massimiliano Padula

“Cercheremo di lavorare prestando attenzione al rispetto della dignità della persona, agli ultimi, quindi alle istanze fondamentali, in una contemporaneità sociale e mediale sempre più complessa, caotica e turbolenta”. Lo afferma al Sir Massimiliano Padula, nuovo presidente del Copercom, il Coordinamento delle associazioni per la comunicazione, 29 associazioni “diverse, ognuna con una propria missione e peculiarità ma unite da una comune ispirazione cristiana e da una comune sensibilità verso i media”. “Cercheremo di consolidare il lavoro egregio svolto nei decenni passati da questo organismo, grazie anche all’impegno dei presidenti, non ultimo Domenico Delle Foglie – ha aggiunto -. Il Copercom vuole servire la Chiesa ma anche la società attraverso un lavoro condiviso, partecipativo e inclusivo. Cercheremo di intercettare e annusare le sfide che la Chiesa e la società ci impone e ci chiede di fronteggiare. E lo faremo coscienti di un’eredità importante e di un presente fecondo”.

Altri articoli in Italia

Italia