Riforma media vaticani. Mons. Viganò (SpC): è partita con risultati davvero molto positivi

“La riforma del sistema comunicativo della Santa Sede è partita. E molti mi hanno scritto e hanno scritto alle redazioni per i risultati davvero molto positivi. Questo grazie ad un lavoro molto professionale e tenace di giornalisti e tecnici”. È quanto afferma mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la comunicazione (SpC) della Santa Sede, in un video nel quale annuncia che “oggi abbiamo superato i 4 milioni di followers sui social network”.
“Questo – commenta il prefetto – è importante perché dice di una presenza non solo sui canali tradizionali ma esattamente là dove oggi le persone – uomini, donne, ragazzi e ragazze – passano molto tempo”. Si tratta di “una presenza missionaria e di annuncio”, spiega mons. Viganò. “Per noi, la riforma è usare la tecnologia ma è, anzitutto, definire delle relazioni” che, “anche se sono differenti, non vuol dire che sono finte”. “Sono semplicemente diverse da quelle che possiamo avere di persona. Anzi – conclude il prefetto – possono predisporre a quei grandi incontri che diventeranno gli incontri della vita”.

Altri articoli in Chiesa

Chiesa