L’appello del card. Sandri: “Non lasciamo soli i nostri fratelli cristiani”

“Non lasciamoli soli”: sono le tre parole che il card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali ripete per lanciare un appello, attraverso il Sir, alla generosità per la Colletta per la Terra Santa che la Chiesa universale celebra tradizionalmente il giorno di Venerdì Santo. Nei giorni scorsi il Prefetto ha inviato, come ogni anno, una lettera, a nome di Papa Francesco, a tutti i vescovi della Chiesa cattolica per sensibilizzare i fedeli alla Colletta. Nel testo della lettera il card. Sandri ricorda “i nostri fratelli della Terra Santa e del Medio Oriente da dove, purtroppo, il grido di migliaia di persone che sono prive di tutto, talvolta persino della propria dignità di uomini, continua a giungerci, spezzando i nostri cuori, e invitandoci ad abbracciarli con carità cristiana, fonte sicura di speranza”. “Non lasciamo soli i nostri fratelli cristiani che stanno vivendo una situazione tragica in Medio Oriente e specialmente in Siria e in Iraq – è l’appello ribadito dal card. Sandri -. Tutti i giorni, noi che viviamo nella libertà e nella sicurezza, riceviamo notizie tragiche di vittime innocenti come sono i bambini, di bombardamenti e di violenza. Siamo chiamati a pensare a cosa possiamo fare per essere presenti e dare sollievo con il nostro generoso apporto a questi fratelli sofferenti”. Un modo concreto, per il prefetto, è la Colletta del Venerdì Santo. “Partecipiamo con generosità e con umiltà, offrendo ciò che possiamo. È questa l’offerta più generosa e accetta agli occhi Dio”. Un appello particolare il cardinale lo rivolge “ai cari fratelli italiani sempre così generosi con la terra di Gesù. Nei miei viaggi in Terra Santa ho visto tanti pellegrinaggi dalle diocesi italiane. Essi sono un segno ulteriore, con la Colletta, della vicinanza e dell’appoggio ai nostri fratelli che sono lì. Il mio appello vuole fare da eco anche alla visita del presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti, in Libano (15-17 marzo). Cari italiani – conclude il card. Sandri – confidiamo tanto nella vostra generosità, sensibilità e nella sofferenza che portiamo nel cuore vedendo tanto disagio nei nostri fratelli cristiani della Terra Santa”. Dal cardinale anche la raccomandazione che eventuali appelli “per precise finalità benemerite in Terra Santa non distolgano dalla Colletta con la quale la Custodia francescana porta avanti la sua missione cui è chiamata per volontà dei Papi”.

(Riprese e montaggio: Marco Calvarese)

Altri articoli in Chiesa

Chiesa