Rai Due: “Sulla via di Damasco”, domani puntata dedicata a “Il lavoro che vogliamo”

Sarà dedicata al racconto della 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani di Cagliari, con voci e testimonianze dei protagonisti, la puntata di “Sulla via di Damasco”, in onda sabato 4 novembre, alle 7.55 su Rai Due. Il programma, firmato da mons. Giovanni D’Ercole e Vito Sidoti, ripercorrerà – si legge in una nota – “le denunce, le idee e le proposte che sono emerse sulla grande questione del lavoro, minacciato da più parti da nuove forme di sfruttamento e avvilenti, quanto diaboliche, derive finanziarie dell’economia”. In primo piano, le interviste al card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, e a mons. Filippo Santoro, presidente del Comitato scientifico e organizzatore dell’evento. “Il primo – prosegue la nota – offrirà spunti di riflessione sul lavoro come fondamento dell’identità e della comunità cristiana; il secondo traccerà i doveri della Chiesa locale davanti al dramma della disoccupazione e della crisi ambientale, soprattutto al Sud, devastato da una disoccupazione giovanile a quota 60%”. Alla Settimana sociale la testimonianza di Stefano Arcuri ha posto l’attenzione su quel mondo del lavoro senza diritti e schiavo dell’illegalità: dalla sua voce il ricordo commovente della moglie Paola, morta di capolarato nei campi per miseri 27 euro al giorno. E ancora due storie di chi “il dramma della perdita del lavoro lo vive sulla sua pelle, tra sentimenti di rabbia, senso di impotenza e paura di non farcela”. In conclusione le parole dell’economista Luigino Bruni, che traccerà la via per il lavoro giusto, la ricetta e le possibili soluzioni delle buone pratiche. Due di queste verranno raccontate nel corso della puntata: una vinicola, l’altra del borgo del pane, entrambe di Cagliari. Realtà che “malgrado la crisi, sono riuscite a vincere la sfida difficile di creare sviluppo ed occupazione di qualità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori