Diocesi: mons. Russo (Fabriano-Matelica), “viviamo un Natale 4.0” che “cambi le 4 relazioni fondanti della nostra esistenza”

Mons. Stefano Russo, vescovo di Fabriano-Matelica

“Per coloro che si ricordano che Natale corrisponde alla venuta del Figlio di Dio sulla terra si apre la possibilità di fare della propria vita una continua novità”. Lo afferma il vescovo di Fabriano-Matelica, mons. Stefano Russo, nel suo messaggio per un “Natale 4.0”, così considerato perché “l’evoluzione tecnologica che attraversa la nostra epoca sta portando fattori di cambiamento della società che fino a pochi anni fa non erano neanche lontanamente immaginabili”. Secondo il vescovo, “è evidente che le moderne tecnologie ci offrono ogni giorno nuove e straordinarie possibilità di sviluppo, nuove opportunità di comunicare e di creare, nuove e stimolanti scoperte e acquisizioni”. Se, da un lato, l’industria 4.0 “apre scenari che modificano in modo sensibile una parte importante dell’attività lavorativa dell’uomo”, dall’altro “tutto ciò può anche generare instabilità”. Mons. Russo teorizza così un “Natale 4.0”, basato su “quattro relazioni fondanti della nostra esistenza che mutano grazie al Natale”: la relazione con Dio, con se stessi, con gli altri e con il mondo intorno. “Ci accorgiamo che Cristo fa unità di tutte e quattro queste relazioni e la vita può diventare un gioco d’amore nella quale l’una alimenta e arricchisce l’altra. Ogni giorno, ogni attimo – conclude – può diventare una nuova partenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia