Bambini: Sip, un decalogo per prevenire l’influenza. Domani una pediatra a disposizione dei genitori per consulenze telefoniche

Lavare le mani frequentemente, non scambiare ciucci e posate tra i bambini, idratarli bene e far assumere loro frutta e verdura in quantità adeguate. Sono alcune delle “regole” contenute nel Decalogo per la prevenzione dell’influenza 2017, messo a punto dalla Società italiana di pediatria (Sip) e disponibile sul sito. “L’influenza è ormai alle porte – si legge in un comunicato – e per la stagione 2017-2018 sono previsti dai 4 ai 5 milioni di casi. I bambini sotto i 5 anni, nella scorsa stagione, in alcuni periodi, quali la settimana tra il 26 dicembre 2016 e il 1 gennaio 2017, sono stati i più colpiti dal virus, con 27,6 casi ogni 1000 assistiti”. Possiamo fare qualcosa per prevenire l’influenza? Come evitare accessi impropri al Pronto soccorso? Quando serve il vaccino? Domani, 6 dicembre, dalle 13 alle 15, la dottoressa Elena Bozzola, consigliera nazionale Sip, risponderà alle domande dei genitori al numero 339 4753382. È solo il primo degli appuntamenti della nuova rubrica “Chiedilo al pediatra” inaugurata sul sito completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti con nuove sezioni dedicate ai genitori. Ecco le altre norme del “Decalogo”: qualora prescritte dal pediatra, non dimenticare di somministrare le vitamine, curare il raffreddore con i lavaggi nasali, evitare il contatto con persone con sintomi influenzali,  areare gli ambienti chiusi frequentemente, vestire i bambini in modo adeguato: né troppo né tropo poco. Infine, “se i bambini rientrano nelle categorie consigliate, non dimenticare di somministrare loro il vaccino anti influenzale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa