Brexit: La Via (Parlamento europeo), “compiuti passi avanti, ma atteggiamento di Londra è a tratti inaccettabile”

(Bruxelles) “Un incontro molto importante in vista del Consiglio europeo del 14 e 15 dicembre prossimi, la cui agenda è proprio dedicata al tema della Brexit”: lo afferma l’eurodeputato Giovanni La Via a seguito dell’incontro tenutosi ieri a Bruxelles tra la premier britannica Theresa May e il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. Tra Ue e governo di Londra è in corso un negoziato che ha al centro diverse questioni di difficile soluzione, tra cui, prosegue La Via, “la situazione finanziaria e quindi la futura contribuzione inglese al bilancio europeo, la protezione dei diritti dei cittadini europei, con in testa i 3 milioni che vivono e lavorano in Gran Bretagna e, infine, la questione dell’Irlanda del Nord in relazione alla sua partecipazione all’unione doganale e al mercato interno”. Un “braccio di ferro” che ha visto l’Ue e il Parlamento europeo “mantenere un approccio duro, al fine di evitare che l’accordo possa contenere ‘sconti’ eccessivi o inappropriati visto il futuro status di Stato extra-Ue”.
“Sono stati sicuramente compiuti dei passi in avanti nel negoziato come la questione irlandese, ma su altri temi considero quello inglese un atteggiamento a tratti inaccettabile: o si sta dentro o si sta fuori da questo progetto comune, non siamo un ristorante con un menu à la carte in cui la Gran Bretagna può scegliere le parti a suo avviso più positive dell’Unione come la partecipazione al mercato interno, o lo scambio di informazioni in materia di sicurezza, e non anche rispettare i doveri derivanti dallo stare insieme in Europa, come la contribuzione alle spese del bilancio comunitario o accettare la propria quota di migranti da accogliere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa