Diocesi: Aversa, su tentata estorsione “attendiamo esito indagini”. Disposta sospensione temporanea del parroco di Succivo

“Le notizie immediatamente divulgate ieri dai mezzi della comunicazione, relative alla vicenda della denuncia per tentata estorsione sporta dal parroco di Succivo a carico di due giovani, residenti nello stesso luogo, e della successiva convalida del fermo di questi ultimi, nonché della particolare situazione che avrebbe fornito l’occasione e la motivazione dell’azione estorsiva, trova questa diocesi profondamente consapevole della gravità dei fatti e vivamente colpita per il disagio che ne consegue nelle persone coinvolte e nell’intero tessuto sociale ed ecclesiale”. È quanto si legge in un comunicato della diocesi di Aversa, diffuso poco fa. “Si attende con rispetto – prosegue il comunicato – che le indagini condotte dalle Autorità giudiziarie facciano chiarezza e accertino l’effettiva consistenza dei fatti e delle responsabilità di quanto accaduto. Nel frattempo, e per il tempo che sarà ritenuto necessario, la diocesi ha disposto di chiedere al sacerdote la sospensione temporanea dal suo ufficio di parroco”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa