Diocesi: Rieti, proseguono gli eventi della “Valle del primo presepe”

Inaugurate, a Rieti prima e a Greccio poi, nei giorni scorsi le mostre e le installazioni realizzate per l’iniziativa “La valle del primo presepe”. Opere artistiche e le più svariate forme della natività sono state realizzate ed esposte in diversi luoghi cittadini e nelle chiese. Il settimanale diocesano “Lazio Sette” ne traccia la geografia. Esposizioni sono allestite in cattedrale, a San Francesco, San Rufo e Sant’Agostino, dove è stato realizzato un presepe scenografico, mentre l’oratorio San Pietro martire accoglie quello giunto dalla Germania. San Domenico ospiterà, invece, il prossimo weekend, il contest di pittura per bambini e ragazzi, che vorranno cimentarsi nel dipingere la natività, e il 17 dicembre quello dei “madonnari”, chiamati a realizzare quadri di strada sempre in tema. Il contest dei presepi è accolto invece nella sala delle Colonne, nel chiostro di Sant’Agostino; il presepe a teatro negli spazi del Flavio, le statue presepiali nell’atrio dell’auditorium Varrone e nella sala mostre del municipio. Esposizioni esterne, inoltre, sono allestite nella Loggia del Vignola, al Ponte Romano e nel cortile di Palazzo Vecchiarelli, in via Roma. Centrale l’installazione ospitata sotto gli archi del Palazzo Papale, intitolata “Ri-nascere” con “esplicito riferimento alla dialettica ‘nascita-rinascita’ del dopo-terremoto” dell’artista brasiliano e frate francescano Sidival.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa