Policlinico Gemelli: si conferma ospedale “in rosa” con l’assegnazione dei tre bollini dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna

La Fondazione Policlinico Universitario “A. Gemelli” ha ricevuto oggi da Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna), tre “bollini rosa” sulla base di una scala da uno a tre, per il biennio 2018-2019. Tra le 306 strutture ospedaliere premiate, sono altre 70 ad aver ottenuto come per il Gemelli il massimo riconoscimento. “I ‘bollini rosa’ – si legge in una nota – sono il riconoscimento che Onda, da sempre impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne”. “Siamo particolarmente lieti del riconoscimento che ancora una volta Onda ha voluto assegnare al Gemelli, ospedale da sempre attento alla salute e al benessere della popolazione femminile di ogni condizione ed età”, dichiara Enrico Zampedri, direttore generale della Fondazione Policlinico universitario “A. Gemelli”. “Dedicarsi alla ricerca nella medicina di genere e all’assistenza delle patologie femminili, promuovendo ambienti e condizioni accoglienti per le pazienti, significa – aggiunge Zampedri – tutelare non solo la donna, ma la sua famiglia e l’intera società, con esiti positivi non solo dal punto di vista personale, ma anche sotto il profilo economico e sociale”. “In questi anni – spiega Francesca Merzagora, presidente di Onda – la rete degli ospedali ‘amici delle donne’ si è allargata e solo rispetto al biennio precedente quelli nuovi sono 86”. “In questo decennio – prosegue – sono stati fatti molti passi avanti nell’ambito della medicina di genere e la salute delle donne sta diventando un punto di attenzione per molte strutture, come dimostrano i nostri dati, ma c’è ancora molto da fare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa