Papa Francesco: udienza, grazie alle suore di Madre Teresa, “mai esce dalle loro labbra il sorriso”. “I bengalesi sanno danzare bene!”

foto SIR/Marco Calvarese

“A Dacca abbiamo vissuto un momento forte di dialogo interreligioso ed ecumenico, che mi ha dato modo di sottolineare l’importanza dell’apertura del cuore come base della cultura dell’incontro, dell’armonia e della pace”. Sono le parole dedicate dal Papa all’incontro con i leader religiosi svoltosi nel giardino dell’arcivescovado. In Bangladesh, inoltre, il Papa ha visitato la Casa Madre Teresa, “dove la santa alloggiava quando si trovava in quella città, e che accoglie moltissimi orfani e persone con disabilità. Là, secondo il loro carisma, le suore vivono ogni giorno la preghiera di adorazione e il servizio a Cristo povero e sofferente”. “Mai esce dalle loro labbra il sorriso”, l’omaggio a braccio alle suore di Madre Teresa: “sono suore che pregano tanto, che abbracciano e continuamente con il sorriso. È una bella testimonianza, le ringrazio tanto”. Anche in Bangladesh l’ultimo appuntamento “è stato con i giovani bengalesi, ricco di testimonianze, canti e danze”. “Ma come danzano bene questi bengalesi, sanno danzare bene!”, ha esclamato Francesco ancora a braccio: “Una festa che ha manifestato la gioia del Vangelo accolto da quella cultura; una gioia fecondata dai sacrifici di tanti missionari, di tanti catechisti e genitori cristiani. All’incontro erano presenti anche giovani musulmani e di altre religioni: un segno di speranza per il Bangladesh, per l’Asia e per il mondo intero”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo