Avvenire: la prima pagina di domani 8 dicembre. Terra dei fuochi, redditi in Italia, rivolta nei territori palestinesi

“Avvenire” dedica il suo titolo principale alla Terra dei fuochi, la zona della Campania contaminata da rifiuti tossici smaltiti illegalmente. Una campagna di informazione che “Avvenire” sostiene da anni di fronte a una situazione di emergenza che non è migliorata, benché oggi qualcuno cerchi di minimizzare. Scrive il sacerdote di Caivano Maurizio Patriciello, una delle figure più attive nella denuncia: “La Campania è stata la pattumiera dei rifiuti industriali di tante aziende del centro e nord Italia; i guadagni milionari hanno fatto cadere ogni remora: nelle campagne cumuli di rifiuti industriali bruciavano a tutte le ore”. L’editoriale è affidato all’economista Leonardo Becchetti, che commenta il recente rapporto Istat sui redditi: “L’Italia non è un Paese per bambini, giovani e famiglie e il rischio di cadere in povertà è inversamente proporzionale all’età e alla dimensione della famiglia come ci confermano i dati dell’indagine Eu-Silc relativi al 2016 rilasciati giovedì 7 dicembre dall’Istat. Il dato medio nazionale è già impressionante perchè il 30% degli italiani è a rischio povertà, il valore più elevato dal 2004 a oggi (siamo al quintultimo posto in Europa, seguiti solo da Romania, Bulgaria, Grecia e Lettonia). La percentuale sale però al 37% se guardiamo alle persone sole con meno di 65 anni e addirittura al 46% se ci concentriamo sulle famiglie con più di 4 figli”. La fotocronaca a centro pagina illustra la rivolta scattata nei territori palestinesi dopo la decisione del presidente Usa Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Tra i temi di “Avvenire”, l’uscita dell’edizione critica del “Mein Kampf”, occasione per riflettere su come affrontare “documenti del male”; e la nomina del nuovo arcivescovo di Parigi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia