Trasporto pubblico: lunedì 11 dicembre a Bologna gli Stati generali con Delrio e Decaro

Dieci miliardi per cinquemila nuovi autobus entro il 2019, 100 nuovi treni, 300 milioni per traghetti e aliscafi, 700 milioni per la sicurezza ferroviaria: sono solo una parte degli interventi di “Connettere l’Italia”, il progetto del Mit per favorire un sistema di trasporti integrato, sicuro e sostenibile. “Si tratta di una serie di importanti investimenti anche per le città, uniti a nuove di riparto che consentiranno di superare il criterio della spesa storica a favore di variabili come l’incremento dei passeggeri su determinate tratte, i costi standard e i fabbisogni di mobilità dei cittadini”, si legge in un comunicato dell’Anci.
È proprio per presentare e discutere le misure promosse dal ministero che il prossimo lunedì 11 dicembre, a partire dalle 15, a Bologna, nella cappella Farnese di palazzo D’Accursio, si terranno gli stati generali del trasporto pubblico per la mobilità quotidiana.
Il ministro Graziano Delrio, al quale saranno affidate le conclusioni dell’incontro, ascolterà e si confronterà tra gli altri, con il sindaco di Bologna, Virginio Merola, e con il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro. Tra gli interventi previsti a favore di tutti i Comuni, infatti, ne sono stati sviluppati alcuni specifici per le città metropolitane, con l’obiettivo di costruire un sistema integrato di trasporto rapido di massa che connetta treni regionali e locali, metropolitane, tram e autobus, aumentando il numero di mezzi e linee e rendendo più moderne le tecnologie esistenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia