Avvenire: la prima pagina di domani 13 gennaio. Ripresa e crisi aziendali, crollo adozioni internazionali, nuovo governo di grande coalizione in Germania

“Ripresa ma non per tutti: 190mila posti in bilico” è il titolo dell’edizione di “Avvenire” di domani dedicato alle 166 situazioni di crisi aziendali all’esame del ministero dello sviluppo economico che coinvolgono appunto circa 190mila lavoratori che rischiano il licenziamento. Una fotocronaca introduce invece un’inchiesta sul crollo delle adozioni internazionali e sui contraccolpi della decisione dell’Etiopia di non dare più in adozione i propri bambini all’estero. Ancora, di taglio l’accordo per il nuovo governo di grande coalizione in Germania, con l’intesa su aiuti alla famiglia e un tetto all’accoglienza dei migranti. Infine, le proteste in Cile contro le spese sostenute per la visita del Papa. L’editoriale, a firma di Maurizio Patriciello, torna sul tema della sedazione profonda. Quando per un malato si approssima la morte spesso “è il dolore che ci terrorizza; è il dolore, quindi, il nemico da combattere. È la battaglia contro il dolore che dobbiamo, a tutti i costi, vincere. Attutire i suoi morsi insopportabili vuol dire donare la serenità ai nostri cari oggi e a noi stessi domani, e continuare a gustare i giorni che si fanno brevi. Il tempo ultimo è un tempo libero da farse e orpelli di ogni tipo; il tempo che non si fa ingannare da niente e da nessuno; che ci fa sorridere per le stagioni in cui credemmo di essere l’ombelico del mondo”, scrive Patriciello.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo