Greco-cattolici ucraini: in Italia 145 comunità e 62 sacerdoti. Fedeli in aumento

La basilica di Santa Sofia è punto di riferimento per la numerosa comunità ucraina a Roma. Gli ucraini in Italia, con circa 200mila unità, rappresentano la quinta popolazione straniera per numerosità. Lo rende noto il segretariato a Roma dell’arcivescovo maggiore di Kyiv-Halyč, subito dopo l’annuncio da parte della Santa Sede della visita che Papa Francesco farà alla basilica minore di Santa Sofia in via Boccea a Roma, il prossimo 28 gennaio. Gli ucraini nella provincia di Roma si contano in 14mila unità. Tuttavia, la quantità di fedeli greco-cattolici in Italia è difficile da stabilire. Il resoconto del 24 febbraio 2017, presentato da Dionisio Lachovicz, visitatore apostolico per i fedeli ucraini di rito bizantino in Italia, parla piuttosto di numero di partecipanti alle liturgie domenicali. Il numero cresce ogni anno: nel 2013 c’erano circa 11mila persone per 125 comunità, salite a 13mila nel 2015. Ogni domenica, le comunità greco-cattoliche vedono la presenza di circa 17mila fedeli, una cifra che sale a più di 70mila unità durante le festività. Su tutto il territorio italiano, ci sono 145 comunità greco-cattoliche ucraine, con 62 sacerdoti che si occupano della loro cura pastorale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo