Intimidazione a don Stamile: Cosenza-Bisignano, “vicinanza e solidarietà” della diocesi

“L’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, mons. Francesco Nolè, unitamente al presbiterio e ai fedeli della diocesi, esprime vicinanza e solidarietà a don Ennio Stamile, sacerdote della Chiesa sorella di San Marco Argentano-Scalea e responsabile regionale di ‘Libera’ per il vile gesto intimidatorio subito nei giorni scorsi”. Lo comunica con una nota, diffusa sul settimanale diocesano “Parola di Vita”, l’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano, in riferimento all’intimidazione subita dal sacerdote, che ha ritrovato la carcassa di un capretto, posto all’interno di una busta della spazzatura, legata allo specchietto retrovisore esterno della sua auto. “Mentre esprime vicinanza a lui e ai tanti sacerdoti che ogni giorno si spendono in questa terra nel servizio, tante volte pericoloso, al bene e alla legalità – continua la nota – auspica che gli autori di tali atti siano individuati dalle competenti autorità o, ritornando sui loro passi, sappiano chiedere perdono”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori