Diocesi: Ancona-Osimo, giovedì 19 aprile il filosofo Possenti apre “Le Giornate dell’anima”

Sarà il filosofo Vittorio Possenti ad inaugurare, giovedì 19 aprile ad Ancona, la sesta edizione del “Le Giornate dell’anima” dedicata ai “luoghi dell’anima”. Organizzate nell’ambito del Progetto culturale dall’arcidiocesi di Ancona-Osimo, le Giornate quest’anno (da aprile a giugno) vogliono essere un invito a “riflettere sull’anima da diversi punti di vista: esistenziale, ambientale, mediale, generazionale e sociale”. Il primo incontro, ospitato dalle 17.30 al Ridotto del Teatro delle Muse, sarà presieduto dall’arcivescovo di Ancona-Osimo, mons. Angelo Spina, e introdotto da Giancarlo Galeazzi, coordinatore del Festival che, spiegano i promotori, “intende coniugare cultura e spiritualità nella convinzione che di tale binomio ci sia un grande bisogno oggi, per evitare una cultura asettica e una spiritualità disincarnata”. “Da qui – prosegue la nota – la necessità dell’educazione, che rappresenta dunque un luogo da animare fuoriuscendo dalle secche di una formazione che si riduce a istruzione nozionistica o informazione mediatica. L’imperativo pertanto è quello di contribuire a umanizzare, cioè coltivare e alimentare l’umano nell’uomo”. Possenti, che all’anima ha dedicato l’annuario di filosofia “Seconda navigazione” (Mondadori), è docente emerito di Filosofia politica all’Università di Venezia, dove dirige il Centro interdipartimentale di ricerca sui diritti umani. È inoltre membro del Comitato nazionale di bioetica, della Pontificia Accademia delle scienze sociali, della Pontificia Accademia di San Tommaso d’Aquino e dell’Istituto internazionale Jacques Maritain.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo