This content is available in English

Cardinali: è morto Darío Castrillón Hoyos. Il cordoglio dei vescovi colombiani

È morto stanotte, a Roma, all’età di 89 anni, il cardinale colombiano Darío Castrillón Hoyos, presidente emerito della Pontificia Commissione Ecclesia Dei.
Era nato a Medellín il 4 luglio 1929. Ordinato sacerdote il 26 ottobre 1952 per la diocesi di Santa Rosa de Osos, perfezionò gli studi a Roma, all’Università Gregoriana, dove conseguì il dottorato in diritto canonico. Al ritorno in patria svolse numerosi servizi pastorali, fino alla nomina, avvenuta il 2 giugno 1971, a vescovo coadiutore di mons. Álvarez Restrepo, vescovo di Pereira, al quale successe il 1° luglio 1976. Dal 1983 al 1987 fu segretario generale del Celam, il Consiglio episcopale latinoamericano e fu eletto presidente dello stesso organismo per il successivo quadriennio (1987-1991). Il 16 dicembre 1992 Giovanni Paolo II lo nominò arcivescovo di Bucaramanga.
Il Papa, successivamente, lo chiamò in Vaticano: il 15 giugno 1996 fu infatti nominato prefetto della Congregazione per il clero (incarico mantenuto fino al 2006). Nel Concistoro del 21 febbraio 1998 fu creato cardinale diacono, con il titolo di Santa Maria al Foro Traiano. Il 13 aprile del 2000 fu nominato presidente della Pontificia Commissione Ecclesia Dei, incarico mantenuto fino all’8 luglio 2009.
Nel dare la notizia, la Conferenza episcopale colombiana (Cec) “si unisce in preghiera” per il suo eterno riposo. Dichiara il presidente della Cec, mons. Oscar Urbina Ortega: “Che Cristo Risorto accolga nel regno eterno colui che lo ha servito generosamente come pastore del popolo di Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo