+++ Nave Aquarius: card. Parolin, “non venga meno sensibilità umanitaria dell’identità italiana” +++

“Ho fiducia che da parte italiana non venga meno quella sensibilità umanitaria che da sempre ha caratterizzato il Paese e che fa parte dell’identità italiana”. Questo l’auspicio del cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato della Santa Sede, interpellato dai giornalisti sulla vicenda della nave Aquarius, a margine del Colloquio internazionale sulle migrazioni Santa Sede-Messico in corso oggi alla Casina Pio IV in Vaticano. “Sulle decisioni non intendo commentare perché la situazione giuridica è molto molto complessa, bisogna approfondire un po’ – ha detto –. Credo sia importante che ci sia una risposta comune”. “Il ruolo della Chiesa – ha aggiunto riferendosi al messaggio del Papa inviato oggi al Colloquio – è ricordare i grandi principi di base per affrontare il problema delle migrazioni: l’umanità e la fraternità. Il Papa insiste molto su questo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo