Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Tregua Italia-Francia, Conte oggi a Parigi. Aquarius cambia rotta per il maltempo, persone a bordo “scioccate”

Tregua Italia-Francia. Premier Conte oggi a Parigi. Macron, “mai voluto offendere”

Tregua tra Italia e Francia dopo le tensioni dei giorni scorsi sul dossier migranti. Lunga e cordiale telefonata nella notte tra il presidente francese Emmanuel Macron e il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte che conferma che sarà a Parigi. Il presidente francese – si legge in una nota diffusa dall’Eliseo – nel corso del colloquio telefonico ha “sottolineato di non aver mai fatto alcuna dichiarazione con l’obiettivo di offendere l’Italia e il popolo italiano”. “Il presidente francese – si legge in una nota – e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte hanno confermato l’impegno della Francia e dell’Italia a prestare i soccorsi nel quadro delle regole di protezione umanitaria delle persone in pericolo”.

Aquarius. Cambio rotta per il maltempo, ma persone a bordo “scioccate”

L’Aquarius procede con difficoltà a causa delle cattive condizioni del mare ed ha deciso di cambiare rotta, proseguendo lungo la costa orientale della Sardegna per ripararsi “dal maltempo altrimenti insopportabile per le persone a bordo, esauste, scioccate e con il mal di mare”. Lo scrive in un tweet Sos Mediterranée. Fonti del governo precisano che la nave non approderà in Italia ed è attesa nel porto di Valencia, in Spagna, domenica. La vicepremier iberica Carmen Calvo è giunta oggi a Valencia per incontrare il presidente valenciano Ximo Puig e coordinare i preparativi dell’arrivo dei migranti. Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini: “Aquarius arriverà in Spagna. Mi sembra che una nave che porta a bordo sistematicamente 4,5,600 persone sia attrezzata”.

Sicilia. Incendio in un appartamento, morti due bambini a Messina. Avevano 10 e 13 anni

Due bambini di 10 e 13 anni sono morti in un incendio che si è sviluppato intorno alle 4 di stamane nella loro abitazione, in via dei Mille a Messina. In casa erano presenti i genitori e altri due fratelli che sono stati portati in salvo. I genitori hanno cercato di soccorrere anche gli altri due figli ma le fiamme glielo hanno impedito. Sul posto i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme. Indagini in corso da parte della polizia per accertare le cause dell’incendio.

Corea del Nord. Anche Giappone lavora a summit con Kim Jong-un

Il governo giapponese punta ad organizzare un vertice tra il premier Shinzo Abe e il leader nord coreano Kim Jong Un per il mese di settembre, dopo l’interesse espresso da Kim nel summit con il presidente Usa Donald Trump a Singapore a inizio settimana. Lo rivelano fonti governative all’agenzia Kyodo, riferendo che i colloqui potrebbero avvenire nella città russa di Vladivostok, a margine di un forum economico al quale il leader nordcoreano dovrebbe partecipare. Se confermato, sarebbe il primo vertice tra il Giappone e la Corea del Nord dal 2004, quando l’ex premier nipponico Junichiro Koizumi incontrò Kim Jong II, il padre dell’attuale leader. Il ministero degli Affari Esteri di Tokyo ha confermato che le delegazioni diplomatiche dei due paesi hanno avuto contatti informali durante un forum sulla sicurezza nella città di Ulan Bator, in Mongolia.

Roma. Via Giorgio Almirante, sì 5 Stelle a FdI. Poi lo stop di Raggi

Via Giorgio Almirante appare e scompare nel giro di poche ore nella toponomastica di Roma. Nel pomeriggio di ieri, con i voti dei 5 stelle e di Fratelli d’Italia, il Consiglio comunale ha dato l’ok per una via a Roma a Giorgio Almirante, storico segretario del Movimento Sociale. Subito scatta la protesta della Comunità ebraica: “Una vergogna per la storia di questa città: chi ha ricoperto il ruolo di segretario di redazione del Manifesto per la Difesa della Razza, senza mai pentirsene, non merita una via come riconoscimento”. Poi in serata interviene la sindaca Raggi: “Nessuna strada a Roma sarà dedicata a Giorgio Almirante”.

Mondiali. 5-0 all’Arabia, goleada Russia alla prima

La Russia a valanga sull’Arabia Saudita, nella sfida inaugurale del Mondiale di calcio, disputata a Mosca. Sul terreno dello stadio Luzniki finisce 5-0 per la squadra guidata da Cherchesov. È stato ieri il presidente russo Vladimir Putin a dare ufficialmente il via ai Mondiali di calcio di Russia 2018. “Sono felice di accogliervi nel leggendario stadio Luzhniki, benvenuti in Russia”, ha detto Putin accolto da una vera e propria ovazione dallo stadio. Il Luzhniki stadium ha dato il benvenuto al cantante britannico Robbie Williams. Poi è iniziato il duetto con la soprano Aida Garifullina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa